Crea sito

Mentre me ne vado

astronauta

 

Non ho ricordo

del come di queste cicatrici

pesanti poco  più

della distanza tra la terra e dio,

né del perché di questo corpo tondo,

equivalente

a Tashunka Witko

ammansito dalla baionetta di un viso pallido,

 

so quel che so:

so che la ragione non mi appartiene,

che è la tua,

che ti piace masturbarti con essa

al lume della tua sicurezza

insipida, con cui ti abbuffi

per poi vomitarla

su ogni umana disfatta,

no, non io,

non aspetterò

che il gallo canti tre volte per rinnegarti,

no, non io,

non per te,

né per la certezza matematica

del due più due,

ti lascio dove sei,

cullata dai tuoi allori,

verdi come il viso che mostri

al mio lato B.

 466 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.
Avatar

Alessio Farroni

Avatar

Ultimi post di Alessio Farroni (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top