Nel vuoto del tuo posto metto un giglio

(da “Stanze”, silloge inedita)

Nel vuoto del tuo posto metto un giglio
Fiorito, anche se è maggio e il caldo tace.
L’ho messo ad incubare nel mio petto
Ho fatto appena in tempo, ho fatto a gara
Con l’aria di tempesta della sera.
Appena prima della prima stella

179 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Francesca Lavinia Ferrari

Ultimi post di Francesca Lavinia Ferrari (vedi tutti)

Precedente Dice la Gente Successivo BLACK WINDOW

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.