Scimmiepoeti

Non fu la barca o la carta
a fare di un ruscello, una via
non fu questo pensiero
sparso in rivoli a farti mia
non so perché parlo al passato 
come le scimmie-poeti
ma faceva tanto ego-statico
un po’ decorativo e un po’
come quella mano sudata
che ti lascia a tratti perplesso
se non schifato
che vorresti scovare
almeno uno sbadiglio d’inverno
o qualcosa di vero e sincero
come quel cielo che vedo
a gennaio
chiaro, terso, d’acciaio
come vorrei fosse
il mio cuore: un ghiacciaio.

67 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Massimiliano Moresco

Ho iniziato a scrivere poesie nel 2012. Prima non avrei sognato mai di dedicarmi a questa forma di espressione, in quanto preferivo altre forme di comunicazione. Tuttavia, come una specie di folgorazione, dopo aver riletto lo Zarathustra di Nietzsche e il libro Rosso di Jung, ho sentito l'esigenza, direi quasi maieutica, di tirare fuori il mondo sottostante alla coscienza. Quel famoso mondo inconscio, irrazionale, magmatico, il quale se non collocato sotto la luce del sole razionale, rischia di possederti.

Ultimi post di Massimiliano Moresco (vedi tutti)

Autore Massimiliano Moresco

Informazioni su Massimiliano Moresco

Ho iniziato a scrivere poesie nel 2012. Prima non avrei sognato mai di dedicarmi a questa forma di espressione, in quanto preferivo altre forme di comunicazione. Tuttavia, come una specie di folgorazione, dopo aver riletto lo Zarathustra di Nietzsche e il libro Rosso di Jung, ho sentito l'esigenza, direi quasi maieutica, di tirare fuori il mondo sottostante alla coscienza. Quel famoso mondo inconscio, irrazionale, magmatico, il quale se non collocato sotto la luce del sole razionale, rischia di possederti.

Precedente Sussurro Successivo Caterina

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.