Crea sito

senza meta

scopriamo questa fabbrica di nuvole, io e te, chiudiamoci
nell’umidore antico delle piogge:
facciamo la meccanica dei venti
che cambiano l’umore agli occhi e alla parola
e alziamoci:
nel sonno indovino che ci sposta
senza spiegarci il quando, il dove.

 688 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.

2 Risposte

  1. La sento mia.

    nel sonno indovino che ci sposta senza spiegarci il quando, il dove…

    Meravigliosamente poesia, grande Giovanni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top