Crea sito

senza titolo

Come galleggia bene il tempo, nel suo vagone d’ombre, lievi, nel greve appiglio di spine.
E questo treno tiene ferme le stelle ancora più marine alla buon’ora, quando sui marciapiedi vanno e vengono.
E’ il prodigio dei fili, riverberi della parola puttana. Corpi uguali alla notte. Che pure ritornano alle case, stanchi, accendono i fornelli, baciano sulla testa i bambini.

 431 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top