Soledad

in fondo c’è il mare. La signora lo guarda, la signora, tranquilla, ascolta:
il tema, le sue declinazioni.
C’è alghe di sotto, un buio susurro annoda
un porto lasco, senza cominciamenti.
Si posa una mano sulla gamba, ascolta:
il fiore dell’ultimo cerchio
le stive dell’arte.
Sale dalle caviglie un museo di organze ammutolite.

266 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Giovanni Perri

Ultimi post di Giovanni Perri (vedi tutti)

Precedente La rivoluzione non verrà trasmessa su You Porn Successivo Recensione di Donatella Pezzino a "Le voci remote" di Felice Serino

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.