Crea sito

Storie quasi di mare

Ti dedico le ossa vergini
il profumo di terra e di lavoro
e questo aprile di carta argentata
e ti dedico l’attrito
dei sogni sulla lingua
e i segni del mare tutti
sulle piante dei piedi
quando respiri e un silenzio ti porta.

Ecco l’andare
oltre l’andare
con tutto questo vento nella bocca.

 448 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top