Testi editi di Michela Gorini

Michela Gorini

 

Il manifesto mai include. Sostenere e sostenersi, non possedere una idea di senso dell’impresso tra le righe. Abito vergine la scrittura per sacrificio e spiraglio, transitoriamente, dono al dolore dono al piacere la luce di un istante. Mi conduco a dosare, ridurre, spostare, rifinire ogni luogo. Lavoro di finitura, decorazione, abbaglio-bagliore, pudore, assoluto. Lavoro per un suono, temperatura e severità e morbidezza all’ascolto, lettura e stratificazione di voce/i. Il testo nasce nell’istante in cui è parlato.

 

 

 

 

 

 

allontano il mio germe

da la produzione di amore Dot.com Press Poesia 2018

 

allontano il mio germe

 

si chiama stupore

la mia malattia

mi occorre – tutto

mi ammala dell’umana

infertilità

 

dove due solitudini possano

toccarsi, ti esporto fino

combaciare

 

*

 

P.M.C. resto viva per errore

da e non è appartenenza INEDITO

 

non sento la tua sostanza

non sento il tuo peso lordo

il tuo peso netto

i tuoi legamenti mi mordono

non sento dolore non sento

l’amore non sento

piacere non sento le cellule

dell’umano ingenuo non sento

 

sono viva irregolare

ruvida abusiva per effetto

di un silenzio indigesto

si producono

alternative improbabili

 

non sento l’esistenza

parti-celle scomparti

dell’umano

sono sola in avaria,

se ti piaccio

 

Poi,

me ne vado

Mi Cancello

[resto viva per errore]

 

*

 

intanto faccio il letto

da la tua formula invertita femminaEd. Kolibris 2020

 

mettere ordine

[vestiti] pensieri

 

tirare fuori armamenti bagagli

a distendere pieghe

velare [forse] il nulla cucito

là fuori

 

resta il bagaglio

[abiti dismessi]

nessun peso addosso

[tutto in baule]

nessuna proprietà

 

togliere [non faccio che]

mettere per togliere

tornare alla nudità nella

non appartenenza

 

non riconoscere

abito

voce [se abito]

suono e capelli

costantemente

[ogni mattina]

mettere un posto

per abiti che non

c’entrano storti

[ore oreore]

togliere assemblare

 

[volgarità addosso]

il male della parola

 

[intanto faccio il letto]

 

*

 

ogni volta che vieni

da la tua formula invertita femmina Kolibris Ed. 2020

 

[ero qui per dire]

è rischioso

venire

[poi andare]

 

resta il fianco

[è solo un arrivederci]

si alternano le ore

riverberano onde

diverse a se stesse

[è la stessa notte]

diverso il mio verso

mi riverso mi rivesto

mi alzo a cercar traccia

di presenza di partenza

 

la porta chiusa

[mi alzo per vedere se è chiusa]

se ti sei accorto

[che hai lasciata aperta]

 

si compie la tua immagine

al fianco si rompe si rigenera

dentro i miei occhi

[in attesa] trasposta

[io] distesa

 

[tieni gli occhi aperti]

costantemente

la notte si compie

[domani viene]

la marea di te

che mi nausea mi calamita

mi traspone a navigare

nell’aria pesante della stanza

e tu che mi nuoti ai bordi del corpo

 

 

 

 

 

 

Michela Gorini  (Pesaro, 1971) psicoanalista lacaniana.

Svolge attività, laboratori di scrittura, incontri su corpo, linguaggio, femminile.

Nel 2018 esceLa produzione di amore, Dot.com Press Poesia (nota al testo di Franz Krauspenhaar, prefazione di Giovanna Frene).

Nel 2020 escela tua formula invertita femmina, Edizioni Kolibris (prefazione di Chiara De Luca).

Nel 2017 partecipa alla rassegna poetica Langolo della poesia a Pesaro, nel 2019 la V ed. del Festival Bologna In Lettere (nota di lettura di Enzo Campi su La produzione di amore), la giornata di inaugurazione del Forum Anterem in memoria di Gio Ferri, nel 2020 il Festival di Bologna in Lettere VIII ed., il Premio Renato Giorgi.

Nel 2019 è segnalata alla 33esima ed. del Premio Lorenzo Montano sez. Opera Edita, per La produzione di amore. Nel 2020 si classifica seconda alla XXXVIII ed. del Premio di Poesia “Umbertide XXV Aprile” per la Poesia Inedita. Riceve il Premio Speciale del Presidente delle Giurie alla VI ed. del Premio Bologna in Lettere. Vince la XXVI ed. del Premio di Poesia Renato Giorgi per la sez. Cantiere.

Numerosi testi, inediti e editi, tradotti in inglese e spagnolo, articoli e videoletture, compaiono online su, riviste e canali letterari: Bologna In Lettere, Anterem Edizioni e Premio Lorenzo Montano, Atelier Poesia, Edizioni Kolibris, Irisnews.net, Tele Kolibris, Poesia del Nostro Tempo, Poesia Ultracontemporanea, Poetarumsilva, Laboratori Poesia, La rosa in più, Versante Ripido, Pioggia Obliqua.

Nell’Antologia della XXXVIII ed. del Premio di Poesia “Umbertide XXV Aprile” è pubblicato il testo come funziona il tuo amore. Sul n.78 della rivista de Le Voci della Luna sono pubblicati i 4 testi con cui si è classificata al 1° al premio R. Giorgi.

 

 

 

 

 

 

 866 total views,  8 views today

The following two tabs change content below.

Stefania Di Lino

Ultimi post di Stefania Di Lino (vedi tutti)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.