A come non ho

Sei nella mia mano

come tempo fa c’era

una fiaba di una mamma che iniziava con una volta c’era

dove pagine s’intrecciavano tra  linee guida sul mio palmo

e con palmo contro palmo dissetavo il mondo

piegando ogni falange nel giusto modo arraffavo spazio

-lo tenni stretto, vasto, camminai tanto-

 

Tengo traccia del percorso, fatto,

a tratti perso, strafatto a perdermi nei tratti:

linee guida come pascoli verdi, pecore verdi,

piselli ancor più verdi dei vasti pascoli,

delle vesti dei folletti verdi.

 

Di fatto sei nella mia mano

Palmo contro palmo

stringo il mondo.

-tu stringimi

ché di tanto

non ho paura-

 

2 Visite totali, 0 visite odierne

The following two tabs change content below.

Alessio Farroni

Ultimi post di Alessio Farroni (vedi tutti)

Precedente USO COMPASSIONEVOLE Successivo Anatomia dell'amore

Lascia un commento

*