senza titolo

Lasci stare (mi disse),
una poesia non dice niente,
forse solo tormenta i tormentati e li blandisce:
meglio farebbe a risalire altre correnti
(e mi prese le mani e mi guidò).
Lei, (aggiunse) ha l’argento del mare negli occhi,
ed io non posso guardarla.
(Poi venne Aprile e con Aprile le piogge
e io imparai a ricamare
e ricamai le sue tempeste di alloro
e le sue mani liriche
e il suo mento di pietra lavica).
Finire in un cielo calloso
Come finiscono parole
in un abbrivo di dolore
Anima mia
Sei amore che s’addorme su una foglia.

168 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*