vaticini

spappolato da dodici curve di ghiaccio in un bicchiere
scrivo tutto il senzasenso che vi leggo
legato piedi e polsi a un nulla che mi trattiene
prolifico di rutti e immaginette sacre
scarpe bagnate e gola secca
come gli occhi, bruciati dal vento
quanto suona strano
scoprirsi un po’ normali
quanto suona strana
la debolezza mia

196 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Daniele Casolino

Ultimi post di Daniele Casolino (vedi tutti)

Precedente Senza Titolo Successivo Double-face

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.