La sua merda

Come si gestisce la rabbia dentro a una poesia

come si vomita la rabbia dentro a una poesia

restituendo alla carta ignara

ogni tua singola ferita

percuotendola con la penna fino a bucarla

rompendocela dentro la penna

come se la carta fosse carne

recidere recidere

incidere incidere

dividere

e tirar via il sangue di vipera

con l’inchiostro.

Accorgersi che questa poesia fa schifo

come lo schifo che ti lanciano addosso

E accorgersi che con questa carta

Su cui tu ora piangi

qualcuno ci si è già pulito il culo

ridendo di gusto al pensiero

che tu avresti mischiato le tue lacrime

con la sua merda

167 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*