LE STRADE SONO BICICLETTE

Il mattino d’estate
la corsa non stanca.

Strade che finiscono
sempre dove nasce
[un albero,

dove le ombre diventano
pane e marmellata.

Bastava solo un minuto
per la prima volta e le speranze
giravano intorno ai selciati
dove la bicicletta varcava un’idea;

in quei vicoli
i vecchi rincorrevano
una giraffa e due pedali.

236 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Precedente Notturno, io non tornerò Successivo poi

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.