L’alga marina

Lei catturata con mano amica nello specchio

del Mediterraneo, si riposa e si accresce

nel mio acquario senza sogni invernali per se stessa,

attende il ferro liquido serale

disciolto in misura per il suo vigore

e non teme pioggia o venti

nella stanza protetta dalla carezza della luna.

Si specchia a poco a poco il mo volto

nel vetro della vasca  e guardo il verde

gemmante dell’alga: ecco il nostro reciproco

guardarci, fino all’inizio del filo della gioia

se e acquorea anche la camera per l’aria

e senza il vuoto di preghiera materiale.

 618 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.

Raffaele Piazza

Ultimi post di Raffaele Piazza (vedi tutti)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.