Istantanea

libertc3a0-ventoQuella strana fossetta che mi vive sulla guancia,
quella voce finta da nenia per cantare la notte ai bambini

io
tu

rughe e cipria
sale e ferite

e tutt’intorno
il braccio, difesa ossuta del tuo piccolo mondo
– reggere, cullare, maledire –

con l’odore dell’erba bagnata
e la luce selvaggia dei papaveri

sulla postura legnosa: così nascondi
le linfe ancora inquiete

tra gli alberi morti

 

4 Visite totali, 0 visite odierne

The following two tabs change content below.

Donatella Pezzino

Ultimi post di Donatella Pezzino (vedi tutti)

Precedente Aria Successivo SPIRAGLI

2 thoughts on “Istantanea

Lascia un commento

*