ALEPPO MUORE

banksy-20

Ogni guerra porta il volto di un bambino in primo piano
questa volta sulla fronte c’è la crosta della terra spappolata
dove il sangue s’è rappreso e ha fatto corpi rannicchiati

sulla gota dolce in fiamme scorre il vivo agonizzante
sotto al naso l’aria marcia delle fogne aperte ai raid.
Leishmaniosi tifo e getti di colera fanno fiumi di liquami

senza scampo senza scampo questa gente che rifugia
la sua pelle dentro al campo di as-Salama e si trascina
l’epidemica tortura esplosa all’eco delle bombe

campanelli trombe scariche di vento a risvegliare
l’attenzione il cuore l’anima di chi può qualche cosa
sulla Siria devastata

19-2-15

street art: Banksy

250 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*