Impasse

Quadro-anni-70-informale-groviglio-metallo-70spainting-informalQuello che non sapevo
è che anche le cornici
s’impolverano

qualche volta; e hanno l’odore
dell’amore rimasto in gola,

quel dolce triste della frutta cotta
nelle cene ordinarie.

Noi.

Noi e i silenzi. Noi e gli alti specchi.

Noi e il muro dei quadri grandi e brutti
che dovevano esserci.

Fuori, invece.

Fuori c’erano i gelsomini di notte
e tutti i cinema all’aperto

dove non andavamo. Sul comodino
ti lasciavo, come di consueto
la mia busta dei sogni

con le parole che non riuscivi a dire,
qualche vecchia forcina di mia madre
e la foto del defilé del trentaquattro a Londra
dove mi si vedeva in piccolo

Immagine: “Groviglio” di M.Fabiani, 1974

 

 

 

 

 

 

416 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.
Precedente Trincea Successivo silenzio

4 commenti su “Impasse

  1. Giacomo Scimonelli il said:

    Situazioni complicate che si possono sempre superare,secondo me,anche se dentro il cuore e nell’anima vivono sensazioni che lasciano l’amaro in bocca…verseggiare che cattura…emozioni che toccano il cuore…

    • Donatella Pezzino il said:

      A volte si, si superano… altre volte quell’amarezza che germoglia dentro ha il potere di allontanare sempre più… grazie di cuore Giacomo

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.