Poi

avrò cent’anni domani e un sogno minuto di cose innominabili; ti scriverò da lontano e sarò piccolo, così talmente avvitato... Continua »

Imago

queste consolazioni: apprendere, colmare, smuovere: le foglie d’erba i prodigi della lingua: andare senza andare: sapessi intendere in quali nodi... Continua »

Paura

quando tornava mi mettevo seduta cominciavo a cantare prima cantavo nella mente poi alzavo la voce; dicono che bisogna tenere... Continua »